La Borsa della Spesa 10 maggio 2024

Scopri la Borsa della Spesa di questa settimana e riempi il tuo carrello con prodotti sostenibili e a buon prezzo. A ciascun prodotto indicato attribuiamo un voto che va da discreto (★★★), a buono (★★★★), fino ad ottimo (★★★★★).

Aggiornamento al 10/05/2024

Ortofrutta


  • È iniziata la campagna delle arance bionde siciliane.
  • Buon momento per l'acquisto di melanzane e zucchine.
  • Fagiolini in abbondanza, con prezzi che tendono al ribasso.
FRUTTA ORTAGGI
Limoni
Melanzane
Fragole
Cetrioli
Meloni
Zucchine
Arance
Pomodori
Ciliege
Fagiolini

Prodotti ittici


  • Nonostante il maltempo, prezzi convenienti per i moscardini.
  • Piena produzione per le cozze italiane, annata che prevede alti quantitativi.
  • Abbondano nei mercati le razze.
Seppia
Razza
Moscardino
Cozza
Suri
Vongola lupino

Carni


  • Carni bovine: mercato calmo e prezzi all’ingrosso in ulteriore calo per la carne di vitello
Carni bovine

Pillole sugli altri comparti


  • Uova: prezzi stabili anche questa settimana.

Fonte: BMTI aggiornato al 09/05/2024

Approfondimento della settimana


La zucchina è un ortaggio fondamentale della cucina italiana. Ne esistono diverse varietà. Nei mercati si trova frequentemente la zucchina scura lunga ma, nel centro Italia, è più diffusa la varietà romanesca (costoluta con fiore) della quale, la caratteristica principale, è il suo fiore edibile.

Entrambe le varietà sono apprezzate per le loro qualità culinarie e la facilità di preparazione.

Non tutti sanno che le zucchine sono botanicamente classificate come bacche e che sono originarie del Messico, dove ne venivano mangiati solo i semi. I primi a mangiare la zucchina intera furono proprio gli italiani.

Fonte BMTI da laricercadelgusto.com

Consigli del nutrizionista


Le cozze sono molluschi bivalvi appartenenti alla famiglia dei mitili. È una delle specie più comuni di molluschi marini e viene ampiamente consumata in tutto il mondo. Vantano un apporto energetico decisamente contenuto, su 100 g di prodotto 82.1g  sono di acqua, 11.7 g di proteine, 2.7g di grassi e 3.4 g di carboidrati, per un totale di 84 kcal  (circa 25 cozze).

Ricche di sali minerali, uno dei quali è presente in quantità eccessive: il sodio. Questo macro-elemento rende le cozze un prodotto da consumare con moderazione, in particolare nei pazienti con ipertensione.

Sono anche una buona fonte di vitamina B12, vitamina C, vitamina E, folato, ferro (5,8 mg per 100 grammi), zinco, selenio e iodio. Per questo raccomandate in caso di affaticamento e anemia. Modesto il contenuto di acidi grassi omega-3, in particolare acido eicosapentaenoico (EPA) e acido docosaesaenoico (DHA), grassi essenziali che svolgono un ruolo importante nella salute cardiovascolare, nella salute cerebrale e nella riduzione dell'infiammazione nel corpo.

Tuttavia, le cozze sono ricche di colesterolo, meglio quindi evitarne un consumo eccessivo, soprattutto se sono già presenti problemi di colesterolo alto. In linea generale le cozze non fanno male al fegato, ma è importante che vengano adeguatamente cotte, che provengano da allevamenti sicuri e che vengano consumate secondo le dosi raccomandate, evitando gli eccessi. Non vanno, quindi, consumate crude perché possono veicolare patologie batteriche e virali (epatite A), dato che filtrano l’acqua.

Dott.ssa Ida Liotti – ida.liotti@gmail.comwww.idaliottinutrizione.com

Consigli dello chef


Ricetta vegetariana: melanzane ripiene di bulgur

Pulite 800 gr di melanzane e dividetele a metà per il lato lungo. Incidete la polpa in profondità. Strofinate la superficie con 1 spicchio d’aglio, condite con sale, pepe e olio e adagiatele sopra dei rametti di timo e rosmarino. Cuocetele per 20 minuti in forno statico preriscaldato a 220°. Lavate 250 gr di datterini e tagliateli in quarti. Pelate 50 gr di cetrioli e 25 gr di sedano, riduceteli a cubetti e tenete da parte. Rimuovere le erbe aromatiche sotto le melanzane, copritele e infornate per altri 10 minuti. Intanto mettete a lessare il bulgur in acqua bollente salata per circa 10 minuti. Una volta cotte, rimuovete la polpa delle melanzane e raccoglietela in una ciotola, tenendo da parte gli involucri. A questo punto aggiungete la polpa delle melanzane alle verdure a cubetti che avete tagliato in precedenza. Unite 10 foglie di basilico e il bulgur scolato, un filo d’olio e mescolate. Riempite le melanzane, aggiungete 40 gr di feta sbriciolata e una macinata di pepe.

Ricetta classica: spaghetti alle cozze

Pulite alla meglio il guscio di 2 Kg di cozze ed eliminate il filamento laterale, tirandolo lungo la fessura della cozza stessa. Mettetele in un tegame capiente, coprite con un coperchio e fatele aprire a fuoco medio-alto, girandole di tanto in tanto. Una volta aperte, spegnete e lasciate raffreddare. Eliminate i gusci delle cozze e mettetele da parte. Se volete, potete tenere da parte qualche cozza con il guscio per decorare il piatto ma, in questo caso, il guscio deve essere ben pulito. Filtrate poi l’acqua delle cozze. In una padella, mettete abbondante olio d’oliva e 3 spicchi d’aglio tritati. Fate rosolare a fuoco basso. Aggiungete l'acqua filtrata delle cozze.  Fate restringere un po’ il sughetto e, quasi alla fine, aggiungete le cozze facendole insaporire per un paio di minuti e spegnete il fuoco. Lessate 320 gr di spaghetti, scolateli e versateli nella padella del condimento. Fateli insaporire per qualche minuto e, a fuoco spento, aggiungete del prezzemolo tritato.

Chef Donato Carra - donatocarra15@gmail.com - https://www.facebook.com/doncarrachef  

La Borsa della Spesa è un servizio che BMTI e Italmercati realizzano con l’obiettivo di fornire ai consumatori degli elementi per un acquisto di prodotti agroalimentari che sia il più possibile informato e consapevole. In base alle informazioni disponibili viene sinteticamente riportato per i prodotti freschi un indicatore grafico che assume un significato di discreto (★★★), buono (★★★★) o ottimo (★★★★★) rapporto qualità-prezzo nel caso dei prodotti ortofrutticoli, tenuto conto anche della stagionalità e dell’origine dei prodotti, o che più genericamente fa riferimento al livello di informazioni disponibili e qualificanti per gli altri prodotti freschi, come ad esempio la stagionalità e la sostenibilità, particolarmente rilevante per i prodotti ittici. Tale servizio informativo origina dal monitoraggio che Italmercati e BMTI realizzano periodicamente e capillarmente relativamente ai prezzi e alle dinamiche di mercato nella fase dell’ingrosso. Tale fase, a seconda del tipo di prodotto, ha modalità e velocità di impatto differenti sulle dinamiche al consumo, ma la sua conoscenza e trasparenza possono favorire sensibilmente un acquisto consapevole e informato da parte dei consumatori.