Agroalimentare, in calo a marzo i prezzi all’ingrosso di carni, latte, frutta e ortaggi.

A marzo 2024 si è registrata, tra i prodotti alimentari freschi, la discesa del prezzo all’ingrosso di frutta e ortaggi, per effetto anche della maggiore disponibilità di prodotto nei mercati all’ingresso, legata al clima mite registrato nel mese.

In ulteriore discesa i prezzi del latte (spot) quotato nei listini delle Camere di commercio.

Tornano a crescere le carni, guidate dai rialzi di pollo e, soprattutto, di suino. In calo, invece, le carni di bovino adulto.

Tra i prodotti lavorati, ulteriore flessione per gli sfarinati di grano (semola in particolare) mentre si è registrata una sostanziale stabilità per l’olio di oliva.

Nel settore ittico, tra i pesci freschi, si segnalano aumenti per i prezzi dei cefali e alici mentre arretrano spatole e sarde. Tra i molluschi freschi spiccano i rincari di seppie e calamari.