Chiusura di campagna senza sussulti per il grano duro. Calo per il grano tenero

La chiusura della campagna commerciale 2019/20 del grano duro non ha mostrato a maggio sussulti nei listini delle Borse Merci e delle Camere di Commercio nazionali. Nel complesso, comunque, i prezzi sono cresciuti del 25% circa rispetto allo scorso anno. L’attenzione è ora rivolta al nuovo raccolto, con le prime informazioni provenienti dalla trebbiatura negli areali pugliesi che evidenziano qualche timore per rese e qualità. Si è registrato, invece, un segno «meno» a maggio per i prezzi dei grani teneri scambiati nel mercato italiano. Le ultime settimane dell’attuale campagna commerciale hanno riservato infatti ribassi, pari ad un -3% rispetto ad aprile, per i grani teneri sia di forza che panificabili.

Cereali giugno 2020